Maria Cristina di Savoia

Maria Cristina di Savoia

Cagliari, 1812 - Napoli, 1836
Beata, regina delle due Sicilie

Maria Cristina di Savoia, figlia del re Vittorio Emanuele I e di Maria Teresa d’Asburgo, ricevette dai genitori una solida formazione cristiana che la spinsero a desiderare di diventare monaca di clausura; per ragioni di stato, dovette, però, sposare Ferdinando II, re delle Due Sicilie. Le nozze furono celebrate a Genova il 21 novembre 1832 e il 30 novembre dello stesso anno i sovrani giunsero a Napoli. Qui Maria Cristina manifestò una forte sensibilità religiosa che la spinse a consigliare al marito mitigazione della politica repressiva contro i condannati politici.

Non solo leggeva quotidianamente la Bibbia e il testo spirituale l'Imitazione di Cristo, ma dedicò anche gran parte della sua vita a iniziative caritatevoli verso i bisognosi. Per questo il popolo l'amava e la considerava una «Vera madre dei poveri».

Dopo tre anni di matrimonio, Maria Cristina rimase incinta e, di salute delicata, trascorse gli ultimi mesi nella reggia di Portici. L'erede al trono Francesco nacque il 16 gennaio 1836, ma lei morì giorni dopo, per sopravvenute complicazioni.

Sepolta nella Basilica di Santa Chiara si diffuse l'abitudine di pregare sulla sua tomba e si narra di fatti prodigiosi accaduti per sua intercessione

È stata beatificata il 25 gennaio 2014 a Napoli e la sua memoria liturgica cade il 31 gennaio, giorno della sua morte.

Anton Einsle, Pubblico dominio, via Wikimedia Commons

condividi su