Cenacoli culturali e scientifici

Cenacoli culturali
e scientifici

Luoghi della cultura

I salotti culturali o cenacoli erano quei luoghi privati (case nobiliari o conventi) dove ci si riuniva per conversare su temi letterari, religiosi, sociali o politici. Anche le donne furono tanto protagoniste quanto frequentatrici di salotti napoletani, soprattutto a partire dall'umanesimo. In questi contesti poterono esprimere idee e creatività artistica creando una ampia rete di amicizie intellettuali e favorendo loro stesse, non poche volte, scambi di pensiero che favorirono la crescita culturale della città.

 

Lapide sulla facciata dell'abitazione di Eleonora Pimentel Fonseca,
alla salita Sant’Anna di Palazzo n. 29.



Il cenacolo religioso
di Giulia Gonzaga
vai alla scheda


Salotto politico
di Eleonora Pimentel Fonseca
vai alla scheda


Salotto letterario
di Ippolita Cantelmo
vai alla scheda


Salotto
di Enrichetta Ranieri-Ferrigni

vai alla scheda

condividi su